Sicilia, Sgarbi: “Proporrò authority per i Beni Culturali”

Il sindaco di Catania Enzo Bianco e l’assessore regionale ai Beni Culturali, Vittorio Sgarbi, hanno presentato, nel Castello Ursino, la Tavola Bifronte di Antonello da Messina che arricchira’ da lunedi’ l’esposizione “Da Giotto a De Chirico – I Tesori nascosti”. L’esposizione sara’ aperta fino al 20 maggio 2018.   “Ho in mente un’authority per i Beni Culturali, la stessa che Matteo Renzi ha voluto per la corruzione”, ha detto Sgarbi che a Catania ha illustrato l’esposizione del dipinto di Antonello da Messina “La Madonna col bambino benedicente”. “Io credo che sia piu’ importante la bellezza della corruzione – ha aggiunto Sgarbi come riporta l’Italpress – per questo vorrei un’anima per la bellezza mediterranea, una figura che sia a favore della bellezza. Si e’ candidato a questo ruolo il gia’ ministro Brai: e’ una prima esternazione di un progetto che potra’ diventare in accordo con il presidente Nello Musumeci una legge della Regione”.

Nella foto “la «Madonna col bambino benedicente e un francescano in adorazione» (1465-1479) di Antonello da Messina (1430-1479), che faceva parte – ha scritto Sgarbi su Facebook – della collezione privata berlinese di Wilhelm Soldan, acquistata nel 2003 a un’asta a Londra grazie a una mia segnalazione all’allora assessore regionale dei beni culturali Fabio Granata, da oggi esposta al Castello Ursino di Catania”.