Sicilia, Musumeci: fase difficilissima, abbiamo ereditato debiti e inefficienze

“Ci troviamo in una fase difficilissima, man mano che passano i giorni l’opera di ricognizione delle strutture della Regione porta alla luce inefficienze, lacune, contraddizioni, omissioni, debiti”. Lo ha detto il governatore siciliano, Nello Musumeci, oggi a margine del seminario su Lauro Chiazzese a 60 anni dalla sua scomparsa, a cui ha partecipato anche il capo dello Stato, Sergio Mattarella.

“Abbiamo il dovere di rimboccarci le maniche, lo abbiamo già fatto. Stiamo ancora organizzando gli uffici di gabinetto. Dobbiamo mettere ordine alla burocrazia, ai direttori generali ed è un lavoro che pensiamo di potere completare già subito dopo l’Epifania. Stiamo programmando – ha proseguito – alcune cose le abbiamo già fatte senza clamore mediatico perché, almeno per le prime settimane, è importante mantenere un profilo basso. Questo è il tempo in cui bisogna lavorare piuttosto che parlare e dire cose qualche volte anche a sproposito”.