Ars, dopo le due fumate nere di ieri oggi nuova prova per eleggere il presidente

Dopo le due fumate nere di ieri per Gianfranco Miccichè (Fora Italia), oggi l’Ars torna a riunirsi per eleggere il nuovo presidente di Sala d’Ercole. Ieri, al secondo voto, il commissario azzurro della Sicilia, ha mancato l’elezione a presidente per un solo voto. Miccichè ha ottenuto 35 preferenze, sfiorando il quorum previsto dal regolamento della metà più uno dei 70 deputati. Alla prima votazione aveva ricevuto 33 preferenze, sempre con due franchi tiratori. Adesso l’elezione per Miccichè si fa sempre più in salita, anche perché sembra che il Movimento 5 stelle  il Partito democratico stiano lavorando per un blitz nella seduta di oggi quando sarà sufficiente la maggioranza assoluta dei presenti. Se nessuno la raggiungerà a quel punto i due più votati andranno al ballottaggio e chi otterrà più preferenze sarà eletto. L’assemblea si riunirà alle ore 11.