Cattedrale Agrigento, Cordaro: domani sopralluogo tecnico

Si avvieranno presto i lavori di messa in sicurezza della Cattedrale di Agrigento. Ad annunciarlo è l’assessore al Territorio e ambiente della Sicilia Toto Cordaro. “Su indicazione del Presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, ho convocato oggi i responsabili della Protezione civile regionale, il direttore del Territorio e ambiente, il vicesindaco di Agrigento, la Soprintendenza di Agrigento e il rappresentante del Commissario del dissesto idrogeologico – dice Cordaro all’Adnkronos – Ci siamo confrontati sulle priorità.

Domani i tecnici della Soprintendenza e del Commissario per il dissesto idrogeologico si recheranno ad Agrigento e abbiamo stabilito che, molto probabilmente, entro gennaio la Protezione civile sarà in grado di realizzare nel costone che scende dalla Cattedrale verso l’insediamento abitativo un metodo che tenderà a creare una protezione in caso di disastro”. “Compiuto questo primo passaggio – aggiunge – il Comune di Agrigento, con un finanziamento di 800 mila euro e la Curia con altri 800 mila euro, avvieranno l’opera di prima messa in sicurezza della Cattedrale di Agrigento”. E annuncia degli apparecchi che riescono a conoscere il movimento. “Nel frattempo la struttura del Commissario sta lavorando – dice – per la progettazione che dovrebbe essere pronta entro l’inizio del 2019 per la messa in sicurezza definitiva del costone”.