Legge Bilancio 2018, si allarga possibilità stabilizzazione precari comuni associati

Cambiano i requisiti previsti dal dlgs n. 75/2017 per le assunzioni a tempo indeterminato di personale non dirigenziale da parte delle pubbliche amministrazioni per superare il precariato. Lo prevede un emendamento Pd approvato alla manovra questa notte in commissione Bilancio della Camera. In particolare, come spiega l’agenzia Public Policy, il requisito dell’essere in servizio alla data di entrata in vigore della legge n. 124 del 2015 (la delega di riforma della Pa) con contratti a tempo determinato presso l’amministrazione che procede all’assunzione, viene esteso, in caso di amministrazioni comunali che esercitino funzioni in forma associata, anche a chi è in servizio presso le amministrazioni con servizi associati. Analogamente, il requisito della maturazione di almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni, viene esteso, in caso di amministrazioni comunali che esercitino funzioni in forma associata, anche al servizio presso le amministrazioni con servizi associati.