Wwf Sicilia: “La foce del Platani minacciata dall’industria pesante”

Lo scorso 24 settembre il Wwf Sicilia Area Mediterranea aveva presentato una osservazione alla richiesta di “Permesso di ricerca per Sali potassici e alcalini” a ridosso della Riserva della Foce del Fiume Platani, oasi di pace, bellezza, natura, mito e storia. “Non avendo ricevuto riscontri uficiali, ma venendo a conoscenza che l’Assessorato Regionale al Territorio e Ambiente non ha ancora provveduto a istruire la pratica – si legge in una nota – il Wwf ha reiterato l’osservazione ai Dipartimenti Urbanistica e Ambiente al fine di evitare rimpalli burocratici. Permane la preoccupazione che una delle più belle e delicate zone naturalistiche della Sicilia possa essere interessata da interventi dell’industria estrattiva pesante. Ci auguriamo che presto si possa chiarire l’inopportunità di un insediamento di tal fatta nei luoghi che hanno ospitato la saga di Dedalo, Minosse, Cocalos ed i Sicani in un alternarsi di incanti naturalistici legati al mito e all’azione umana”.