Sicilia, Miccichè: buon inizio all’Ars, ottimo ufficio di presidenza

“Alla fine è venuto un ufficio di presidenza molto buono, con tutte persone serie. Credo che sia un buon inizio”. Lo ha detto il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè, dopo il completamento dell’Ufficio di presidenza di Palazzo dei Normanni. “Sono più contento di un altro fatto – ha aggiunto – che anche chi, pur avendo ottenuto un buon risultato elettorale, non riusciva ad avere una presenza grazie a noi l’ha ottenuta. Con un accordo di maggioranza preciso abbiamo votato per un candidato che ci è stato fornito dal Pd. Per me è un bell’inizio, segno di una maggioranza che parte senza voler afferrare tutto. Ringrazio la mia maggioranza ma anche l’intelligenza del Pd perché in altri tempi non l’avrebbero fatto gridando all’inciucio. Invece  è solo il garantire la rappresentanza nei palazzi parlamentari a tutte le forze politiche”.politiche”. “Parlare di prove di dialogo è una follia, se non si dialoga non si governa con nessuno,

“Parlare di prove di dialogo è una follia, se non si dialoga non si governa con nessuno, si fa solo un danno alla comunità. Non sono prove, spero siano certezze di dialogo con le opposizioni. Anche con i 5 Stelle”, ha detto il presidente dell’Ars rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se l’elezione di Dipasquale del Pd nell’ufficio di presidenza grazie al sostegno del centrodestra, non sia l’avvio di prove di dialogo con l’opposizione. “Da due giorni ho come vice presidente Cancelleri (M5s, ndr) – ha aggiunto -, abbiamo parlato di diverse cose e lo trovo una persona non solo pronta al dialogo, ancora di più. Questo non significa che c’è un inciucio”.