Torna Caltabellotta Città Presepe, inaugurazione il 26 dicembre

Torna dopo un anno di pausa forzata Caltabellotta Città Presepe. La ventitreesima edizione del presepe vivente tra i più conosciuti in Sicilia l’anno scorso saltò per i danni e i disagi provocati dal violento nubifragio abbattutosi nel comprensorio. Quest’anno porte aperte ai visitatori il 26 e il 30 dicembre, poi il 6 gennaio, sempre dalle e ore 17 alle 22; ingresso gratuito e ticket per le degustazioni al costo di 3 euro. Il presepe di Caltabellotta rappresenta un richiamo irresistibile per la bellezza dei suoi panorami, per l’altitudine, per la partecipazione degli abitanti, per la degustazione dei prodotti tipici locali, per gli spettacoli, le mostre d’arte e le rappresentazioni dei mestieri, i canti e nenie natalizie e la Natività nelle Grotte dei Sicani, per l’ambientazione delle iniziative fra piccole e tortuose viuzze di un quartiere situato a ridosso della mole del Monte Castello. Un evento culturale, turistico e religioso nello stesso tempo, contornato da una gastronomia semplice e genuina che ripropone i sapori della nostra terra, da personaggi in abiti d’epoca e vivacizzato da animali vari. Un evento capace di attrarre migliaia di visitatori e in grado di stimolare notevolmente l’economia locale, con bar, ristoranti, pasticcerie ed affitta camere che lavorano a pieno ritmo per assistere un turismo più che interessante, considerando che la conoscenza della località dovuta alla manifestazione riesce a veicolare visitatori anche negli altri periodi dell’anno. In questa edizione la manifestazione si snoderà tra la Via San Francesco, Via San Pellegrino e l’itinerario turistico a ridosso del Monte delle Nicchie. Lungo il percorso è possibile ammirare, nelle tipiche casette che caratterizzano i vicoli, le rappresentazioni degli antichi mestieri, tra i quali: lo spaccalegna, il calzolaio, il ceramista, la decoratrice, il fabbro, lo speziale, il cerusico, l’intrecciatore di vimini, i pastori, i contadini. E ancora: gli animali, l’armeria, la Regina Sibilla. Quanto alle degustazioni, ci saranno: formaggi, olive condite, spaghetti, pane caldo con l’olio extra vergine di oliva Biancolilla locale, insalata di arance e altri prodotti tipici. Inoltre, ad allietare le serate, ci saranno zampognari e musiche natalizie. All’interno delle grotte naturali di San Cono, sotto la suggestiva chiesa della Pietà, la rappresentazione della Natività. Durante tutto il periodo natalizio saranno allestite delle mostre d’arte all’interno del “Museo Civico di Caltabellotta”. Info su www.cittapresepe.it