Sicilia, Liberi e uguali: Musumeci non galleggi e affronti problemi

“Appare preoccupante l’incertezza, il dilettantismo e l’insensibilità verso i problemi della Sicilia dimostrata dagli esponenti del centrodestra in questa fase di avvio della legislatura. Colpisce soprattuto il manifestarsi, già fin dai primi passi, dei segni di inadeguatezza ad interpretare il disagio ed il bisogno di cambiamento manifestato dai siciliani, nonostante gli aiutini forniti da alcune forze dell’opposizione”. E’ quanto si legge in una nota del coordinamento regionale di Art.1-Mdp e Liberi e Uguali.

“Le improvvide ed improvvisate dichiarazioni del presidente dell’Ars a proposito di Antimafia e stipendi d’oro – prosegue la nota – prima ancora che costituire un infortunio politico e programmatico costituiscono il segno di una distanza siderale dalla vita quotidiana dei siciliani e dai veri problemi della nostra Isola. Le dimissioni dell’assessore Figuccia stanno drammaticamente a sottolinearlo. Il Presidente della Regione piuttosto che galleggiare tra i marosi e dispensare pillole di buonsenso, farebbe bene a provare a prendere in mano la guida della maggioranza e del governo e cominciare ad affrontare i problemi della Regione che sono urgenti e ad impostarne le soluzioni. Non si può assistere ancora ad altri cinque anni di instabilità e di litigiosità. La Sicilia non li potrebbe reggere”.