Capodanno nell’Agrigentino: vietati petardi e alcolici, ecco il piano per la sicurezza pubblica

Fuochi pirotecnici e petardi di ogni tipo vietati. Così come  il consumo di alcolici e quello di vendita, trasporto e consumo di bevande in bicchieri o bottiglie di vetro. Da Agrigento a Licata, passando per Porto Empedocle, Favara, Canicattì e Sciacca dove sono stati organizzati eventi di fine anno, i sindaci – in queste ore, dopo i tavoli tecnici svoltisi ieri mattina in Questura, – stanno firmando le relative ordinanze per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica. “Il caso di Torino, con oltre 1.500 feriti e un morto a distanza di giorni, fa scuola”, aveva, inatti, detto il questore Maurizio Auriemma.

Agrigento e la sua provincia non sono a concreto rischio di attentati terroristici, ma bisogna evitare anche che, per banali motivi, possa scoppiare il panico.  Ad Agrigento, per piazza Pirandello, che ospiterà il duo comico dei “Soldi spicci” e l’intrattenimento musicale della band “Mary PopHits”, la Protezione civile ha previsto, quali vie di fuga, lasciando liberi dei corridoi laterali, le vie Empedocle e Garibaldi. Aree di primo soccorso, con le ambulanze, nelle piazze Gallo e Sinatra. Divieto di sosta, con rimozione, in piazza Pirandello, a partire dalle 18 e divieto di transito a partire dalle 22.