Mafia: 71° anniversario dell’uccisione di Accursio Miraglia, celebrazioni a Sciacca e a Ciaculli

Settantuno anni fa, veniva ucciso a Sciacca il sindacalista della locale Camera del Lavoro Accursio Miraglia. L’Istituzione comunale ricorda oggi l’uomo, il sindacalista, l’artefice di tante coraggiose battaglie per la giustizia sociale e per i diritti delle fasce più deboli, vittima della cieca violenza mafiosa. La città di Sciacca e la Sicilia, viene evidenziato, devono tanto a uomini come Accursio Miraglia che non hanno mai chinato la testa e che sono ancora da esempio per tutti. Due le manifestazioni in memoria di Accursio Miraglia promosse questo fine settimana.

Questa mattina a Ciaculli, su iniziativa dell’Unione dei Cronisti Italiani, è stata programmata la piantumazione di un albero dedicato ad Accursio Miraglia nel giardino della memoria, alla presenza dei familiari, di varie istituzioni, del mondo sindacale, della magistratura, delle forze dell’ordine. Presente le istituzioni locali, con l’assessore Paolo Mandracchia a rappresentare l’Amministrazione comunale e il presidente del Consiglio comunale Pasquale Montalbano.

Nel pomeriggio di oggi, alle 18, ci sarà una messa nella chiesa del quartiere della Perriera. Domenica 7 gennaio, con la Fondazione “Miraglia” promotrice, sono stati previsti altri due momenti commemorativi in città: alle ore 11, al cimitero comunale, ci sarà una deposizione di una corona nella tomba di Accursio Miraglia. A seguire, intorno alle ore 12, ci sarà una deposizione di un’altra corona nel monumento dedicato al sindacalista, nella villetta Lazzarini.