Rifiuti, caos Sicilia: mezzi in coda davanti discarica Bellolampo

Autocompattatatori carichi di rifiuti a lungo in coda fuori ai cancelli di Bellolampo, la discarica palermitana dove dovrebbero conferire anche i mezzi della provincia, compreso quelli del Comune di Bagheria. Lo ha comunicato il sindaco della citta’ di Renato Guttuso, Patrizio Cinque, che, in solidarieta’ agli operatori in fila, si e’ recato sul posto anche per controllare di persona la situazione. “Ci sono tre mezzi in fila, gli autocompattatori, per i rallentamenti dovuti alla code in discarica, hanno fatto avanti e indietro da Bagheria, rallentando anche la raccolta – ha detto il sindaco come riporta l’Agi – e ci sono anche una cinquantina di autocompattatori in totale in attesa di scaricare nella zona occupata da EcoAmbiente”. Proprio la discarica di Bellolampo, molto vicina alla saturazione, era stata definita alcuni giorni fa dal governatore Nello Musumeci, il problema dei problemi dell’emergenza rifiuti in Sicilia. Nel pomeriggio fissata una riunione dei sindaci dei Comuni coinvolti a San Giuseppe Jato.

Gli operatori hanno inviato alcuni video. L’amministrazione di Bagheria ribadisce quindi l’appello ai cittadini al continuare al meglio la raccolta differenziata, a non abbandonare sacchetti e rifiuti indifferenziati lungo le strade cittadine e ricorda che oggi, questa sera dopo le 19, dovra’ essere esposto per la raccolta di domani, esclusivamente l’organico-umido-secco, null’altro. Il blocco di due giorni nel conferimento in discarica, ha infatti creato notevoli disagi non solo a Bagheria ma a circa 50 comuni. La raccolta dovrebbe tornare a regime entro domani, verra’ dunque raccolto l’organico e recuperata la frazione di indifferenziata ben conferita e non ancora raccolta a causa dei rallentamenti. L’invito e’ sempre quello a differenziare tutto il possibile: “Meno si va in discarica per la frazione non ulteriormente differenziabile piu’ si rispetta l’ambiente, si rende efficiente il servizio, si rende decorosa Bagheria”.