Migranti: sbarco a Torre Salsa, cadavere in spiaggia

Il cadavere di un magrebino di mezza eta’ e’ stato trovato sulla spiaggia di Torre Salsa dai carabinieri della stazione di Siculiana. L’immigrato e’ annegato durante le concitate fasi di uno sbarco avvenuto fra Siculiana e Montallegro che non ha avuto testimoni. Quando si e’ diffusa la voce del probabile approdo di extracomunitari, i carabinieri hanno avviato i controlli e fra Montallegro e Porto Empedocle sono riusciti a rintracciare 11 tunisini. Secondo le testimonianze acquisite dai militari dell’Arma, sull’imbarcazione – che non e’ stata trovata – sarebbero stati in 15, come riporta l’Ansa. Uno dei migranti fermati a Porto Empedocle, oltre ad avere i vestiti bagnati, aveva leggere ferite e abrasioni sul corpo; un altro, con piccoli tagli, e’ stato soccorso nelle vicinanze di un distributore di carburante a Montallegro. Sembra verosimile che il tunisino trovato morto sia annegato durante le fasi dello sbarco e poi la corrente del mare lo abbia spinto fino all’arenile.