Mafia, Fava: Sgarbi inopportuno, compromette immagine del governo Musumeci

“C’è un problema di compatibilità materiale tra la funzione che Sgarbi esercita e i suoi diritti da libero cittadino di esprimere le proprie opinioni. L’assessore ha parlato oggi di ‘eversiva insubordinazione’ riferendosi a quattro magistrati citati con nome e cognome e dicendo che le loro teorie sono ‘eversive’. Se questa fosse un’affermazione da libero cittadino ne prenderei atto e non mi interesserebbe nulla, ma nel momento in cui chiama in causa nel suo ruolo il governo della Regione siciliana e l’Ars credo che ponga un problema di legittima opportunità”. Lo afferma Claudio Fava, parlamentare regionale siciliano, tornando sulla polemica legata al docufilm su Mori proiettato oggi a Palazzo dei Normanni. “A Musumeci chiedo – aggiunge – se ritiene di dover tollerare che alcune libere espressioni della fantasia di Sgarbi compromettano l’immagine dell’Ars e del Governo. Musumeci è chiamato a rispondere dei comportamenti del suo assessore, che lui stesso ha scelto”.