Mafia, Zafarana (M5s): “Per Sgarbi pm eversivi? Si dimetta da assessore”

“Uno dei cardini dello Stato di diritto è il principio di separazione dei poteri. Lo ricordiamo a Vittorio Sgarbi che oggi ha perso l’ennesima occasione per tacere. Affermare che nel comportamento della Procura di Palermo ci sono profili di eversione è un attacco alle istituzioni, chieda pubblicamente scusa e si dimetta”. Lo afferma la capogruppo del Movimento 5 stelle all’Ars, Valentina Zafarana, commentando le dichiarazioni dell’assessore regionale ai Beni culturali Vittorio Sgarbi prima della proiezione del docufilm di Ambrogio Crespi “Generale Mori” che si è svolta stamani a Palazzo dei Normanni.  “Il vero eversore è lui – aggiunge la pentastellati -. Non è degno di ricoprire il ruolo di assessore regionale in Sicilia, una terra martoriata dalla mafia dove quei stessi magistrati che oggi ha tacciato di ‘eversione’ sono sottoposti a misure eccezionali di protezione, dopo le minacce di Totò Riina”.