Bufera su Girgenti Acque, il Cdm rimuove il prefetto di Agrigento Nicola Diomede

Si è svolta oggi a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei Ministri. All’ordine del giorno, tra “varie ed eventuali”, la rimozione del prefetto di Agrigento Nicola Diomede. L’esponente territoriale del governo è stato rimosso dall’incarico dopo il coinvolgimento nella maxi inchiesta che riguarda la gestione dell’ente Girgenti Acque  con oltre 70 indagati dalla procura di Agrigento, a vario titolo per corruzione, truffa, associazione a delinquere, falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità.

Ecco il comunicato stampa di Palazzo Chigi: Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Marco Minniti, ha deliberato il movimento di Prefetti riportato nella tabella seguente. LATELLA dott.ssa Luisa da Catanzaro, e’ collocata fuori ruolo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ai fini del conferimento dell’incarico di Commissario straordinario per la realizzazione dell’Universiade Napoli 2019 FERRANDINO dott.ssa Francesca da Messina, assume le funzioni le funzioni di Prefetto di Catanzaro LIBRIZZI dott.ssa Maria Carmela da Ragusa, assume le funzioni di Prefetto di Messina COCUZZA dott.ssa Filippina assume le funzioni di Prefetto di Ragusa, cessando dalla posizione di fuori ruolo presso l’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalita’ organizzata DIOMEDE dott. Nicola da Agrigento, e’ collocato a disposizione con incarico ai sensi della legge n. 410/91 CAPUTO dott. Dario assume le funzioni di Prefetto di Agrigento, cessando dalla posizione di fuori ruolo presso la Presidenza del Consiglio dei ministri con incarico di Vice Capo di Gabinetto del Ministro per la coesione territoriale e mezzogiorno CANANA’ dott. Antonio assume le funzioni di Prefetto di Savona, cessando dalla disposizione con incarico ai sensi dell’art. 237 del D.P.R. n. 3/57 DE LUCA dott.ssa Maddalena da Ispettore generale di amministrazione, e’ collocata a disposizione con incarico ai sensi della legge n. 410/91 PALUMBO dott.ssa Vanna e’ collocata in posizione di disponibilita’ ai sensi dell’art. 12, comma 2-bis, del d.lgs. n. 139/2000, cessando dalla posizione di fuori ruolo presso l’Ufficio del Garante per la protezione dei dati personali.