“Delitto di mafia Mario Francese”, stasera in tv il film sul cronista del Giornale di Sicilia ucciso da Cosa nostra

Claudio Gioè indossa i panni di Mario Francese in “Delitto di mafia Mario Francese”, in onda stasera in prima serata di Canale 5. Del cast fanno parte anche Marco Bocci e Romina Mondello, la regia è di Michele Alhaique. La sceneggiatura è di Claudio Fava. La morte di Mario Francese, cronista del Giornale di Sicilia, apre la stagione feroce in cui Cosa Nostra puntò al cuore dello Stato uccidendo i più significativi rappresentanti delle istituzioni in Sicilia. Di tutti, forse è l’omicidio più emblematico perché Francese aveva intuito prima di ogni altro il salto di qualità che la mafia si apprestava a fare. E aveva raccontato l’avidità dei Corleonesi, scesi su Palermo per occuparla militarmente e per saccheggiarne ogni risorsa, ogni spesa pubblica, ogni futuro. Mario Francese lo scrive, in una lunga, lucidissima inchiesta giornalistica a puntate: gli appalti di Riina e Provenzano per la diga Garcia, i traffici criminali, il reticolo di amicizie e di compiacenze politiche, le innominabili protezioni. Lo ammazzano per questo, davanti a casa, mentre la moglie e i suoi quattro figli lo stanno aspettando per cena, la sera del 26 gennaio 1979.