Criticità servizio idrico agrigentino, audizione vertici Girgenti Acque e Ati all’Ars

“Viste le tante denunce di disservizi legate alla gestione del servizio idrico agrigentino pervenute alla Commissione che presiedo, ho deciso di dare priorità all’argomento convocando con urgenza in sede di audizione parlamentare mercoledì 31 gennaio alle ore 10:30 i vertici del Gestore del Servizio della Provincia di Agrigento, Girgenti Acque; il presidente dell’ATI della stessa provincia e i sindaci dei Comuni con più segnalazioni di disservizi nonché le associazioni di consumatori che hanno fatto pervenire formale richiesta di audizione”. Lo comunica in una nota la presidente della commissione Territorio e Ambiente dell’Ars Giusy Savarino.
“La mia presidenza – ha aggiunto – vuole avviare una nuova stagione politica volta a dare ascolto ai territorio che in questi anni sono stati abbandonati e risposte concrete ai cittadini. Il metodo che stiamo seguendo è quello di affrontare le questioni, iniziando dal fare chiarezza ed ordine, per poi fare pulizia e quindi trovare soluzioni amministrative o normative volte esclusivamente alla tutela dell’interesse collettivo.
La Provincia di Agrigento, in molti Comuni, paga il servizio idrico con tariffe tra le più alte di Italia ma è quasi sempre vittima di disservizi come turni lunghissimi per l’erogazione dell’acqua, rotture delle reti, problemi ai contatori assenza di impianti di depurazione. Diverse inchieste giornalistiche hanno denunciato anche dubbi sulla potabilità delle acque immesse in rete. L’audizione di mercoledì servirà ad accendere un faro sulla vicenda ed a portare la voce del territorio dentro le istituzioni. La nostra commissione apre le porte a tutte le associazioni, enti, cittadini in maniera trasparente purché rappresentino un problema di interesse collettivo. Questa legislatura è quella del fare la Commissione che presiedo darà il suo determinante contributo”.