Mafia, operazione Montagna: si è costituito ricercato

Si e’ costituito ai carabinieri ed e’ stato arrestato un indagato sfuggito all’operazione antimafia Montagna condotta nei giorni scorsi in provincia di Agrigento. Antonio Licata, 26 anni, di Favara, sentendosi braccato, ha deciso di consegnarsi presso la caserma dei carabinieri di Villaseta, sede del Reparto Operativo di Agrigento. Deve rispondere di traffico di stupefacenti aggravato dal metodo mafioso. E’ stato posto agli arresti domiciliari. Licata e’ il 58esimo esponente del mandamento della Montagna arrestato nel quadro di questa indagine. “Non si chiama mafia, ma Cosa Nostra”, dicevano i boss del mandamento, secondo quanto riferiscono i carabinieri.