Sicilia, indagata senatrice M5s: “Pressioni per assunzioni”

Indagata la senatrice catanese del Movimento 5 stelle Ornella Bertorotta. Avrebbe fatto pressioni per assunzioni in una casa famiglia che in qualità di parlamentare, aveva ispezionato. E’ stata lei stessa ad annunciare su Facebook di aver ricevuto l’avviso di garanzia e per questo ha annunciato il ritiro della sua ricandidatura al Senato.

“Questa mattina – ha scritto sul social la senatrice Bortorotta – sono stata raggiunta da un avviso di garanzia. Sono dunque sottoposta ad indagine per una questione riguardanrte il 2015. Io sono totalmente estranea ai fatti che riguarderebbero delle pressioni che avrei esercitato per un’assunzione presso una casa famiglia dove ho fatto un’ispezione. Mai nella mia vita – ha proseguito – avrei pensato di trovarmi in una situazione del genere ma ho fiducia nella magistratura. Sono convinta che la Legge sia uguale per tutti, anche per me. Ho ritirato oggi la mia candidatura al Senato della Repubblica per tutelare il Movimento 5 stelle e per avere la serenità di difendermi qualora venissi rinviata a giudizio. Noi del Movimento 5 Stelle – ha sottolineato – siamo chiamati a dare sempre l’esempio e sono onorata di avere la possibilità di farlo anche questa volta dimettendomi da candidata. Resterò sempre – ha concluso la senatrice – un’attivista e un’innamorata del progetto di democrazia che vedrà il 4 marzo tanti amici andare al Governo di questo Paese”.