Cattolica Eraclea: nuovo dirigente ufficio ragioneria, l’opposizione chiede chiarimenti al sindaco

Con una interrogazione, inviata stamane al sindaco di Cattolica Eraclea Santino Borsellino e per conoscenza al Prefetto di Agrigento, il capogruppo consiliare della minoranza, Giuseppe Giuffrida, ha espresso “gravi preoccupazioni” in merito al recente incarico conferito al Calogero Bono di Sciacca quale nuovo dirigente esterno dell’ufficio Economico e Finanziario del comune di Cattolica Eraclea. Non apparirebbe evidente – secondo quanto si legge nell’interrogazione consiliare – che l’esperienza professionale e tecnica del dott. Bono, sia adeguata ed idonea a garantire il buon andamento dei lavori dell’Ufficio Ragioneria in quanto il professionista, relativamente ai requisiti richiesti dall’avviso di cui trattasi, avrebbe maturato “una sola sporadica esperienza di soli 6 mesi svoltasi in epoca assi remota, ovvero, 20 or sono, nel lontano 1999”. Si chiede inoltre di conoscere, oltre al voto di laurea del soggetto nominato, anche se “il dott. Bono abbia dichiarato di conoscere i programmi informatici relativi alla gestione di Uffici Finanziari – così come espressamente richiesto dall’avviso – ed in caso di risposta affermativa, quali di questi programmi”. Nell’interrogazione viene ricordato che Calogero Bono, già presidente del consiglio comunale di Sciacca nella scorsa legislatura, è stato protagonista delle scorse elezioni amministrative di Sciacca nella qualità di candidato della coalizione di centrodestra. Nell’interrogazione si chiede al sindaco se “ha ritenuto di valutare sufficiente ai fini dell’espletamento dell’incarico in maniera efficace ed efficiente la carriera poltica maturata dal professionista saccense”.

La nomina di Bono arriva in seguito ad altri due innesti nell’organigramma dell’Uffico Ragioneria, quelli del dott. Mimmo Indelicato di Siculiana e del dott. Antonio Piro di Cattolica Eraclea.