Emergenza idrica agricola nell’Agrigentino, sindaci chiedono unità di crisi alla Regione

“Abbiamo chiesto alla Regione l’attivazione dell’unità di crisi per far fronte alla grave situazione irrigua delle campagne visto che si prevede nei prossimi mesi un problema serio siccità che mette a rischio piante e prodotti agricoli mentre le dighe sono già quasi vuote”.

Lo ha comunicato il sindaco di Bivona Milko Cinà a margine di un incontro che si è svolto oggi a Palermo all’assessorato all’Agricoltura con il capo di gabinetto Marcello Maisano e il direttore generale Dorotea Di Trapani. All’incontro hanno partecipato anche i sindaci di Ribera e Villafranca Sicula, rispettivamente Carmelo Pace e Mimmo Balsamo, il direttore generale dei consorzi di bonifica della Sicilia occidentale Giovanni Tomasino, il direttore del consorzio di bonifica Agrigento 3 Pieralberto Guarino, il responsabile delle dighe Francesco Greco.

“Abbiamo sollecitato – ha spiegato il sindaco di Bivona – la razionalizzazione delle attuali risorse idriche, l’erogazione dell’acqua attraverso l’adduttore dalla traversa di Gammauta alla diga Castello, la possibilità di fare irrigazione di soccorso”.