Terrorismo, Interpol: 50 miliziani Isis sbarcati a Torre Salsa

L’Interpol ha diffuso una lista di 50 sospetti militanti dello Stato islamico che sarebbero giunti in Italia sbarcando sulle coste della Sicilia. Tutti sono di nazionalita’ tunisina. Lo scrive il quotidiano britannico ‘Guardian’, che ha avuto accesso esclusivo a fonti dell’Interpol. La lista – rilanciata in Italia dall’agenzia di stampa Agi – che dettaglia nome, cognome e data di nascita dei presunti jihadisti, secondo il giornale e’ stata trasmessa il 29 novembre dell’anno scorso al ministero dell’Interno e alle principali agenzie antiterrorismo e di intelligence europee. Tutti i 50 tunisini sono indicati come affiliati all’Isis. Quattro dei nomi che compaiono nell’elenco sono gia’ noti ai servizi di sicurezza europea. Uno di questi, potrebbe aver varcato la frontiera italo-francese per raggiungere Gard, centro nella regione francese dell’Occitania. I presunti jihadisti, secondo il ‘Guardian’, sarebbero sbarcati in Sicilia tra luglio e ottobre del 2017, senza essere intercetati. Sarebbero giunti con quegli ‘sbarchi fantasma’ sul litorale di Agrigento, nella zona di Torre Salsa, dove l’estate scorsa sono state trovate ripetutamente tracce di arrivi via mare, come indumenti e anche documenti d’identita’ tunisini.