Agroalimentare, a Marsala nasce vino al melograno

Un vino al melograno che ambisce a diventare un innovativo fine pasto e un brand territoriale: dalla sperimentazione degli studenti dell’istituto professionale per l’agricoltura di Marsala nasce il Wonderful Strasatti, bevanda alcolica creata dagli alunni del terzo e quarto anno dell’IPAA che fa capo all’istituto superiore Abele Damiani diretto da Domenico Pocorobba. Ad avviare la sperimentazione e’ stato Giovanni Agostino Saladino, docente di chimica enologica e direttore dell’IPAA. “La bevanda – spiega al Giornale di Sicilia – e’ stata ottenuta dalla spremitura dei semi di melograno della varieta’ Wonderful. La fermentazione e’ stata effettuata con lieviti selezionati Saccharomyces cerevisae, nasce un vino rose’ con sapore lievemente amaro piacevole al palato. La scelta del melograno e’ stata dettata dalla crescente produzione del frutto nel territorio marsalese, tant’e’ che i semi usati per realizzare il vino sono stati forniti da due alunni figli di imprenditori agricoli”. Non e’ la prima il Damiani si cimenta con col succo di melagrana: quattro anni fa e’ nato lo sciroppo di melagrana. “Un concentrato che ha qualita’ antinfiammatorie sia per le vie respiratorie che per le vie urinarie – racconta Saladino. Per gli uomini e’ anche ottimo per sedare le infiammazioni della prostata. Infine, gli studenti si stanno occupando anche del Marsala – ha anticipato Saladino – per ottenere un prodotto secco, non conciato e ad alto grado che marsaleggia senza dolcezza, con un gusto deciso da scegliere a fine pasto”.