Caso di meningite batterica diagnosticato ad Agrigento, le rassicurazioni dell’Asp

“Il caso di meningite batterica diagnosticato nelle scorse ore presso il presidio ospedaliero San Giovanni di Dio di Agrigento risulta un episodio isolato ed è già stato preso in carico per la profilassi sanitaria adeguata. Il giovane paziente, giunto al pronto soccorso dell’ospedale agrigentino in stato soporoso,dopo immediata diagnosi per l’ottimale trattamento, è stato poi trasferito presso un’altra struttura ospedaliera siciliana specialistica dedicata.Da contatti avuti in mattinata abbiamo appreso che il ragazzo risponde bene alla terapia e presenta segnali di miglioramento”. E’ quanto dichiara il dottor Gaetano Geraci, direttore del Servizio di sanità pubblica, epidemiologia e medicina preventiva dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento – sottolineando che non è il caso di fare allarmismi.
“La prassi vaccinale, la profilassi e la terapia tempestiva e mirata- afferma il direttore sanitario Asp, dottor Silvio Lo Bosco -sono lo strumento principe nell’azione di controllo e di prevenzione della patologia. La meningite batterica, per quanto non comune, è una malattia seria che può essere evitata attraverso la buona prassi e la terapia tempestiva e appropriata”.