Agrigento, tunisino sorpreso con permesso di soggiorno falso

I carabinieri di Agrigento hanno arrestato un migrante, sorpreso con un permesso di soggiorno falsificato. Era stato intercettato da una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Siculiana, assieme ad altri quattro migranti, lungo il litorale, probabilmente a seguito di uno sbarco. I cinque uomini infatti avevano ancora i vestiti umidi. E’ scattato cosi’ un primo controllo di identificazione. Uno dei fermati ha mostrato un permesso di soggiorno apparentemente valido ma la sua evidente difficolta’ nel parlare la lingua italiana ha insospettito i militari. A quel punto i cinque sono stati condotti presso il Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri, per ulteriori accertamenti. E cosi’, al termine delle verifiche, si e’ scoperto che il permesso esibito risultava falsificato ed e’ stato possibile risalire all’identita’ del tunisino che lo aveva con se’, B.A., 25 enne, per il quale sono subito scattate le manette per “Possesso di documenti falsificati”. Il documento in questione e’ stato posto sotto sequestro e l’Autorita’ Giudiziaria ha gia’ convalidato l’arresto, condannando il tunisino a un anno di reclusione.