Controlli antidroga a Sciacca, due giovanissimi in manette

Due giovanissimi, di 17 anni, sono finiti in manette nel corso di controlli antidroga nel centro storico di Sciacca. ”Stiamo solo facendo una passeggiata in centro…”, hanno detto i due ragazzi ai militari che li hanno fermati nel centro storico saccense, “per giustificare il loro atteggiamento e cioè il fatto che avessero abbassato il cappuccio alla vista di una pattuglia di Carabinieri, quasi come per volersi nascondere”, dicono gli stessi militari. Ma il loro nervosismo e la circostanza che erano appena scesi da un pullman proveniente da Palermo, hanno insospettito i militari. Sono stati effettuati così più approfonditi controlli e durante la perquisizione, dalle tasche dei due minori, sono saltati fuori quattro panetti di hashish, per un peso complessivo di quasi tre etti, subito sequestrati. Sono scattate, pertanto, le manette nei confronti dei due diciassettenni, subito accompagnati al Centro di Prima Accoglienza di Palermo, in quanto dovranno ora rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La droga, al dettaglio, avrebbe potuto fruttare quasi mille euro. “L’attività svolta rientra in una forte intensificazione del contrasto al fenomeno del consumo e spaccio di stupefacenti, disposta dal Comando Provinciale di Agrigento – dicono i Carabinieri – Negli ultimi tre mesi, sono stati frequenti i blitz effettuati, con numerosi pusher finiti in manette. Vasta la varietà di droghe sequestrate. Dal ”fumo” all”’erba” ed ultimamente, si è assistito anche al ritorno dell’eroina”.