Stipendi d’oro Ars, Miccichè: “Ok ai tetti, grazie ai dipendenti”

“Sono molto soddisfatto del lavoro svolto dal deputato questore Giorgio Assenza ma, soprattutto, devo dire grazie ai dipendenti dell’Ars che, pur senza una legge in vigore che pone limiti stipendiali, hanno deciso di adeguarsi al ripristino dei tetti agli stipendi”. Lo ha detto all’Agi il presidente dell’Assemblea regionale siciliana Gianfranco Miccichè a proposito della trattativa sui tetti degli stipendi che dovrebbe definirsi in queste ore all’Ars. Una riunione del deputato questore Giorgio Assenza con le sette sigle sindacali dei dipendenti dell’Ars è iniziata nel pomeriggio, intorno alle 17. Una riunione del consiglio di presidenza si è svolta invece stamattina: da quanto si apprende l’Ars è orientata ad accogliere le istanze delle parti sociali con una proposta dove si ristabiliscono i tetti agli stipendi in vigore fino al 31 dicembre, escludendo però dal calcolo le indennità’ di funzione e di mansione. La misura dovrebbe però valere solo per i dipendenti in essere. Quelli assunti con i prossimi concorsi sarebbero soggetti ai nuovi tetti che includeranno anche le indennità’ attualmente non calcolate. Nella riunione di stasera le linee del nuovo provvedimento interno che sara’ firmato nei prossimi giorni.