Inchiesta Girgenti Acque: no al dissequestro documenti, riesame rigetta ricorso

Il tribunale del riesame ha rigettato il ricorso della difesa dell’imprenditore Marco Campione che chiedeva la restituzione della documentazione sequestrata nell’ambito della maxi inchiesta su Girgenti Acque che ipotizza l’esistenza di una rete affaristica che pilotava le assunzioni nella società e coinvolgeva – sostiene l’accusa – esponenti della politica, dell’imprenditoria, delle professioni oltre che forze dell’ordine e stampa. Come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola, i giudici della seconda sezione penale, presieduta da Luisa Turco, hanno depositato l’ordinanza, a distanza di una settimana dall’udienza durante la quale il suo difensore, l’avvocato Lillo Fiorello, aveva chiesto il dissequestro della documentazione che è stata prelevata l’11 e il 12 gennaio nella sede di Girgenti Acque e Hydortecne, società che per conto della prima si occupa di forniture idriche.