Capitale Italiana Cultura 2020: il 16 febbraio la decisione, cresce l’attesa ad Agrigento

Si conoscerà venerdì 16 febbraio la città incoronata capitale italiana della cultura per il 2020. Dieci le città finaliste: Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso. La decisione sara’ resa nota in mattinata a Roma, nella sede del Mibact, al termine dei lavori della Giuria di selezione, quando il presidente Stefano Baia Curioni comunicherà a Franceschini la candidata vincitrice.
La città vincitrice potrà rappresentare per un anno la nuova offerta culturale e turistica nazionale, attuando il proprio progetto grazie al contributo statale di 1 milione di euro. L’iniziativa, istituita con la Legge Art Bonus per il periodo 2015 – 2018 per valorizzare la progettualità delle candidate italiane a Capitale Europea della Cultura 2019 e divenuta stabile con la Legge di Bilancio 2018, è volta a sostenere e incoraggiare cartelloni di eventi e attività capaci di far recepire in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione, la creatività, l’innovazione, lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo. Grande attesa ad Agrigento. Ottimista il sindaco Lillo Firetto: “Siamo una squadra straordinaria e coesa. Siamo pronti”. “Alla grande! La squadra ha funzionato. Condividiamo per immagini il contenuto del racconto che abbiamo illustrato alla Commissione”.