Food, lo chef Pino Cuttaia eletto presidente “Le Soste di Ulisse”

Lo chef due stelle Michelin Pino Cuttaia del Ristorante La Madia di Licata, in provincia di Agrigento, e’ stato nominato nuovo Presidente dell’associazione di ristoratori Le Soste di Ulisse. Lo annuncia l’associazione, creata nel 2002, che riunisce fra i propri associati 32 ristoranti gourmet (tra cui i 13 stellati presenti in Sicilia), 20 charming hotel e 2 maestri pasticceri. Il nuovo consiglio direttivo dell’Associazione siciliana, eletto una settimana fa a Castiglione di Sicilia, ha eletto il 12 febbraio lo chef agrigentino all’unanimita’. “Voglio ringraziare il Consiglio direttivo e tutti gli associati” ha detto Pino Cuttaia subito dopo l’elezione “per la fiducia accordatami che mi vedra’ impegnato in questo ruolo di grande responsabilita’ per i prossimi due anni”. Pino Cuttaia nasce a Licata in provincia di Agrigento nel 1967. Negli anni ’70 migra con la famiglia al nord d’Italia e si stabilisce a Torino. Dopo due esperienze lavorative in realta’ importanti come Il Sorriso a Soriso, in provincia di Novara, e Il Patio a Pollone vicino Biella nel 2000 lo chef e’ tornato a Licata per aprire il suo proprio ristorante La Madia e da li’ inizia la sua ascesa come chef grazie a talento, passione e tecnica. Nel 2013 apre “Uovodiseppia”, un progetto a 360 che nasce come bottega ma e’ anche un luogo di formazione ed educazione al gusto. Le Soste di Ulisse si avvalgono, inoltre, di sette chef ambasciatori del gusto che sostengono l’associazione in Italia ed all’estero: Massimiliano Alajmo, Massimo Bottura, Heinz Beck, Gennaro Esposito, Peppe Giacomazza, Nino Graziano e Davide Scabin. L’associazione nasce con l’obiettivo di rappresentare, in ogni sede, le specifiche esigenze delle aziende turistiche ristorative e di accoglienza per cercare di ottenere da parte delle istituzioni l’attenzione necessaria per la valorizzazione e la promozione del patrimonio enogastronomico, artistico, culturale e paesaggistico siciliano.