Sicilia: Ars convocata su rifiuti e Antimafia, poi stop elettorale

Da giovedi’ 22 febbraio al 4 marzo, data delle elezioni per il rinnovo di Camera e Senato, l’Aula dell’Ars non si riunira’. Lo ha annunciato a Sala d’Ercole il presidente Gianfranco Micciche’, che ha convocato la prossima seduta per mercoledi 21 febbraio. Le sedute – come riporta l’Agi – saranno poi sospese per dare la possibilita’ ai partiti di impegnarsi nella campagna elettorale per le Politiche. Nella seduta del 21 febbraio il presidente della Regione Nello Musumeci riferira’ circa l’emergenza rifiuti e sulla crisi idrica a Palermo, anche alla luce dell’incontro che terra’ domani con il ministro per la Coesione territoriale Claudio De Vincenti. Musumeci avrebbe dovuto riferire oggi, ma il governatore ha chiesto all’Ars un rinvio. L’Ars oggi pomeriggio ha incardinato il ddl che prevede l’istituzione della Commissione Antimafia, approvato la scorsa settimana in Commissione Affari istituzionali. Il termine per gli emendamenti e’ fissato per domani alle 12, mentre il relatore Claudio Fava ne illustrera’ i contenuti nella seduta pomeridiana delle 16. Previsto anche il voto finale. Tra le altre cose il ddl prevede la riduzione del numero dei componenti da quindici a tredici e dei vicepresidenti che da tre passano a due.