Sicilia, Borrometi (Articolo 21) su rimozione Antoci: lotta alla mafia non ha appartenenza

“Il Governo regionale siciliano ha commissariato il Parco dei Nebrodi, mandando a casa il presidente Giuseppe Antoci. Come Articolo21 abbiamo premiato il coraggio e l’impegno di Antoci, adesso siamo molto preoccupati: togliere l’incarico di Presidente del Parco dei Nebrodi vuol dire isolarlo”. E’ quanto scrive il Presidente di Articolo21, Paolo Borrometi, relativamente al commissariamento del Parco dei Nebrodi in Sicilia. “Chi lotta la mafia e agisce cosi’ bene come Antoci, non ha bandiera o appartenenza politica, non e’ questione di partiti o movimenti. Non comprendiamo come sia possibile che una persona che stava per perdere la vita, scampando ad un attentato, per le sue scelte contro la mafia dei Nebrodi, possa essere archiviato con un colpo di penna. Il “protocollo Antoci” e’ legge dello Stato ed e’ uno straordinario strumento per contrastare le infiltrazioni mafiose e l’accesso ai Fondi Europei, nato proprio dall’azione di Giuseppe Antoci. La lotta alle mafie non ha appartenenza politica”.