L’Inps non paga 7 mila precari siciliani, l’assessore Ippolito: “Vado a incatenarmi a Roma”

“Sono in partenza per Roma, dove andrò ad incatenarmi sotto la sede dell’Inps e del ministero dei Lavoro”, dice in un video su Facebook l’assessore regionale al Lavoro, Famiglia e Politiche sociali Mariella Ippolito che attendeva in questi giorni risposte dall’Inps a proposito dell’erogazione dei sussidi, pagati dalla Regione, agli ex Pip e agli Asu, in totale un bacino di 7 mila persone che da gennaio attendono l’assegno di circa 700 euro al mese. L’assessore ha atteso per giorni risposte da Roma, “ma nessuno mi ha detto nulla” dice, e migliaia di famiglie siciliane sono rimaste in sospeso. Oggi la decisione di prendere un aereo e presentarsi direttamente nella sede dell’Inps.