Sanità in Sicilia, Razza: obiettivo evitare viaggi della speranza

“Un obiettivo del governo regionale è quello di evitare i viaggi della speranza. Abbiamo verificato come la mobilità dei cittadini siciliani verso altre regioni sia ancora troppo alta”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza al centro NeMO Sud del Policlinico di Messina, centro d’eccellenza multidisciplinare e polo di riferimento per la presa in carico di persone affette da patologie neuromuscolari, che a cinque anni dalla sua apertura ha raddoppiato i posti letto e potenziato l’offerta. “Negli anni – ha aggiunto Razza – si è fatta una programmazione importante, la scorsa settimana a Catania abbiamo inaugurato un centro di eccellenza per trapianti, oggi questo centro di eccellenza a Messina. Sono certo che se riusciremo a programmare la nascita di una sanità di eccellenza in ogni luogo della Sicilia daremo dignità a tanti malati siciliani”. “Il governo nazionale ha fatto molti interventi necessari in settori riguardanti determinate patologie non adeguatamente attenzionate – ha detto anche sottosegretario Ministero della Salute Davide Faraone, presente a Messina-. Tra queste ricordo la legge sull’autismo che ha disciplinato un settore che non lo era, ora le regioni devono recepire la legge e attuarla”. “Il direttore della U.O.C. di Neurologia e malattie neuromuscolari Giuseppe Vita che e’ Responsabile scientifico di Nemo Sud ha detto: “Il Centro coniuga assistenza e ricerca, identificando – attraverso un approccio multidisciplinare – metodi diagnostici e strategie terapeutiche per persone affette da patologie neuromuscolari quali la SLA, la SMA e le distrofie muscolari. Al suo interno, grazie all’ampliamento, 20 posti letto, un’ampia palestra, day hospital e ambulatori”.