Sanità in Sicilia, Razza: “Al lavoro per uniformare livello d’eccellenza in tutta l’Isola”

“In queste settimane ho potuto vedere tanta sanità che funziona e che va raccontata, ma c’è ancora da lavorare per dare alla Sicilia un sistema finalmente efficiente in ogni territorio”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza intervenendo all’inaugurazione del Centro Gestione Emergenze e dei nuovi reparti di Neurologia con Stroke Unit, UTIR e Unità Spinale dell’ospedale Cannizzaro di Catania. Firmata anche la convenzione con l’Irccs Bonino-Pulejo di Messina per l’avvio di attività riabilitative con l’obiettivo di integrare i servizi sanitari offerti dalle due strutture. “Va riconosciuto – ha detto Razza come riporta l’Adnkronos – che nelle città metropolitane il sistema funziona meglio rispetto alla provincia, il nostro compito è quello di uniformare il livello di eccellenza su tutto il territorio della Sicilia. Se ci riusciremo, avremo dato una risposta ad un obiettivo del programma che il presidente Musumeci ritiene essenziale: ridurre drasticamente il numero dei siciliani costretti a ricorrere alle cure al di fuori della Regione. Abbattendo la mobilità passiva non solo si risparmiano centinaia di milioni di euro, ma si possono investire quelle risorse per dare a tutti i territori dell’Isola una sanità adeguata”. L’assessore ha annunciato l’inaugurazione dell’ospedale di Biancavilla (Catania) il 19 marzo e ha confermato l’impegno del governo regionale per l’apertura dell’Ospedale San Marco di Catania nei tempi previsti e già annunciati.