Corte dei Conti: in Sicilia grande spreco dei fondi europei

In Sicilia c’e’ stato un grande spreco di fondi comunitari assegnati all’imprenditoria e all’agricoltura. Lo dice il presidente della sezione giurisdizionale della Corte dei conti che segnala le numerose sentenze di condanna alla restituzione dei contributi per un uso improprio oppure perche’ erano stati assegnati a soggetti privi dei requisiti richiesti. E’ evidente, secondo Savagnone, che ci sono difetti nel meccanismo di assegnazione dei fondi e nel sistema dei controlli. E c’e’ pure una responsabilita’ da attribuire alle banche che sono “soggetti intermedi nell’erogazione dei contributi alle imprese”. Un problema e’ infine la carenza di progetti adeguati, che provoca perdite importanti perche’ si tratta di fondi perduti e sottratti allo sviluppo economico della Sicilia. “Ma di questo – dice Savagnone secondo quanto riporta l’Ansa – non ci possiamo occupare perche’ l’inerzia non viene purtroppo sanzionata”.