Maltempo nell’Agrigentino, allarme per rischio esondazione fiume Verdura

La Protezione Civile di Agrigento ha diramato un allarme rischio esondazione del fiume Verdura. Il personale ha effettuato controlli, dopo le piogge torrenziali delle ultime ore, sulle strade provinciali e su quelle consortili nei pressi del fiume. Sono stati monitorati in particolare i ponti. “Considerate le forti precipitazioni che stanno caratterizzando tutta la Sicilia da diverse ore, – spiegano – il gruppo di Protezione civile e il settore infrastrutture stradali raccomandano la massima prudenza a quanti dovessero mettersi in viaggio lungo le strade interne. Permane, infatti, l’allerta meteo arancione con avviso emanato dal dipartimento regionale della Protezione civile per forti temporali, raffiche di vento e rischio idrogeologico ed idraulico”.

Il maltempo delle ultime ore ha provocato a Sciacca danni e criticità agli impianti e alla viabilità. L’ufficio di Protezione Civile del Comune è ancora al lavoro per ripristinare le condizioni di sicurezza, liberando le strade dal fango e dai detriti. È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e gli assessori Gioacchino Settecasi (Servizi a Rete e Patrimonio) e Giuseppe Neri (Lavori Pubblici e Protezione Civile). “Personale comunale – comunicano il sindaco Valenti e gli assessori Settecasi e Neri – è impegnato da ore su diversi fronti. Abbiamo anche coinvolto operatori del settore per mettere in sicurezza la viabilità, come nel caso della Via Lido. Con il gestore del servizio di pubblica illuminazione, si sono rimossi due pali divelti. Una squadra, in contrada Pio Tabbasi, sta cercando di liberare da ogni ostruzione il ponticello Tummiolo. Si stanno verificando i sistemi di smaltimento dei quartieri, come nel caso di località Ferraro. Gli interventi, in questa fase, mirano a eliminare ogni pericolo per la pubblica incolumità cercando di ripristinare la funzionalità degli impianti e la percorribilità delle strade”.