Siculiana, l’opposizione interroga il sindaco su Tarsu

I consiglieri di minoranza al Comune di Siculiana Maria Mazza, Angela Indelicato, Letizia Puccio, Giovanni Cuffaro Piscitello e Francesca Vella, hanno presentato un’interpellanza indirizzata al Sindaco Leonardo Lauricella sulle bollette Tarsu 2011. Il gruppo consiliare dei “Cittadini protagonisti” lamenta gli accertamenti in corso riguardanti la tariffa di raccolta e smaltimento rifiuti anno 2011, “arrivati a tappeto” a tutta la cittadinanza, compresa quella adempiente. Oltretutto, la difformità delle tariffe “uso abitazione” stabilite, e poi applicate con costi del servizio lievitati, sarebbero evidenti.

“Considerato che – afferma il gruppo consiliare di minoranza – gli avvisi di accertamento fanno riferimento alla Tarsu 2011 e che verosimilmente vengono richieste somme non dovute o comunque prescritte, che vengono applicate sanzioni ed interessi ma risulta poco chiaro il metodo applicato per il calcolo degli stessi costi accessori e che tutto ciò sta comportando un notevole disagio per i cittadini, attendiamo una risposta ufficiale dal primo cittadino. Ci chiediamo – spiegano Mazza, Indelicato, Puccio, Cuffaro Piscitello e Vella – quale meccanismo amministrativo non ha funzionato e se tale situazione sia stata generata da un mancato coordinamento tra gli uffici del Comune e quelli dell’Ato Gesa, ma soprattutto cosa intende fare il Comune per rimediare a tale spiacevole situazione ed evitare che accertamenti indiscriminati si verifichino anche per la Tarsu anno 2012 e successivi”.