Piano periferie, Boschi: “130 comuni beneficiari, è per vivere meglio dimensione comunità”

Sono 130 Comuni beneficiari del ‘Piano periferie’ di Palazzo Chigi. “Sì, è l’ultimo pezzetto di un percorso iniziato già nel 2014 portato a termine dal governo Gentiloni. Complessivamente, 270 milioni per oltre 170 Comuni in tutta Italia, dalle grandi città come Bologna a Comuni da 70-80 abitanti che sono riusciti a presentare progetti importanti per la riqualificazione dei loro centri urbani, progetti culturali, sociali e di integrazione, progetti per gli anziani. Quindi, davvero, la capacità da parte dei Comuni italiani anche di avanzare proposte per la loro comunità particolarmente efficaci”. Così la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio e candidata del Pd alle politiche, Maria Elena Boschi, a margine della firma a Bologna delle convenzioni con i sindaci dei Comuni beneficiarie del ‘Piano periferie’.

“Da un lato – ha aggiunto – decoro urbano e rigenerazione degli edifici, ma dall’altro una maggiore integrazione del tessuto sociale. Questo è lo spirito del progetto. Il modello di sicurezza passa anche da una maggiore vivibilità delle città e delle piazze, attraverso una presenza attiva dei cittadini con progetti che li coinvolgano e, in qualche modo, superino la solitudine che talvolta si vive nelle grandi città come nei piccoli centri. E non soltanto persone anziane. Tante persone vivono disagio o fragilità. Un modo per vivere maggiormente la dimensione della comunità, che si affianca agli altri progetti del bando periferie che avevamo finanziato per 2,1 miliardi per le grandi città. Qui sono progetti che riguardano anche i piccoli centri abitati”, ha concluso Boschi.

Finanziamenti in arrivo per circa due milioni di euro per dare lustro alle periferie degradate di Santa Margherita Belìce. Il progetto “La pista dei percorsi” di oltre 2 milioni di euro, di cui circa 350 mila a carico dei privati ed 1.714.990 euro a carico dello Stato rientra fra i progetti finanziati dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe). Il sindaco di Santa Margherita Belìce, Franco Valenti, oggi al palazzo comunale di Bologna  per sottoscrivere con gli altri sindaci beneficiari la Convenzione per ottenere le risorse previste dal “Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate alla presenza della Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Maria Elena Boschi. “Sono stati 451 i progetti ammessi al Bando nazionale su 870 presentati”, afferma il sindaco Franco Valenti che aggiunge: “con le nuove risorse assegnate dalla delibera Cipe il nostro progetto inserito in graduatoria al settantesimo posto ha trovato la copertura finanziaria. Un ottimo risultato per Santa Margherita, frutto di un intenso lavoro di programmazione e di monitoraggio di bandi e avvisi di finanziamento che ci vede costantemente impegnati”.