Sicilia, Miccichè riceve all’Ars ambasciatrice britannica in Italia Jill Morris

Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè, ha ricevuto in visita ufficiale a Palazzo dei Normanni a Palermo l’ambasciatrice britannica in Italia, Jill Morris. La diplomatica, accompagnata dal capo dell’ufficio politico dell’Ambasciata britannica a Roma, Gerardo Kaiser, ha spiegato che l’obiettivo del suo primo viaggio a Palermo e’ “quello di stabilire contatti con le istituzioni, avere rapporti diretti con la Sicilia per gettare le basi e realizzare importanti progetti culturali e scientifici. Ma soprattutto – ha sottolineato – vogliamo incoraggiare gli studenti a studiare all’estero e a venire in Sicilia a conoscere la vostra terra”. Nonostante il mutato contesto normativo a livello comunitario, in seguito alla Brexit, l’ambasciatrice ha spiegato che “e’ intenzione del Regno Unito mantenere gli standard europei e investire sulle energie rinnovabili e sul bene comune”.

Soddisfatto il presidente dell’Ars, Miccichè: “La Sicilia, nell’ambito di una collaborazione continua, può offrire molto alla Gran Bretagna dal punto di vista culturale e scientifico – ha detto -. I giovani siciliani sono tra i più preparati a livello internazionale. Da parte nostra c’e’ la massima disponibilità a investire sulla ricerca, com’è avvenuto con l’Ismett che rappresenta un’eccellenza nell’ambito della chirurgia dei trapianti di organi. Per questo, infatti, continueremo a invogliare i nostri giovani a studiare all’estero tramite i progetti Erasmus – ha aggiunto -. Inoltre, tramite la Fondazione Federico II – ha sottolineato Miccichè – riteniamo di potere dare un impulso alla conoscenza nel mondo della nostra ricca identità’ culturale”.