Sanità in Sicilia, Razza: chiusa vertenza lavoratori Centro trapianti

Chiusa la vertenza dei lavoratori del Centro regionale trapianti della Sicilia. Si è svolto, infatti, all’assessorato regionale alla Salute l’incontro conclusivo del tavolo di lavoro costituito per affrontare la crisi occupazionale della struttura. Al vertice hanno partecipato, insieme all’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, il dirigente generale del dipartimento Pianificazione strategica, Mario La Rocca, il commissario dell’Arnas Civico, Giovanni Migliore, il direttore del Crt, Bruna Piazza, e il capo di gabinetto vicario dell’assessorato, Eugenio Ceglia. Su proposta di Migliore e di Piazza si è definita l’immissione in servizio oggi di tutto il personale non ancora prorogato, i cui contratti verranno così allineati a quelli del personale attualmente in servizio. Allo stesso modo, per garantire la continuità del servizio alla scadenza dei contratti, l’Arnas Civico avvierà un progetto già autorizzato dall’assessorato regionale. L’assessore Razza, ha ringraziato i dirigenti per “il lavoro svolto” e si è impegnato “ad affrontare entro l’anno e in maniera compiuta la collocazione sulla Rete del Centro regionale trapianti, attesa l’importanza del ruolo che lo stesso svolge per il sistema sanitario”.