Turismo in Sicilia, siglato accordo tra Cna e Airbnb

Airbnb diventa alleato della Cna nella promozione e valorizzazione del turismo esperienziale. Adesso c’e’ l’accordo formale che sancisce lo stretto rapporto di partenariato fra la Confederazione e il colosso portale online, le cui basi erano state consolidate nel corso di un recente evento tenutosi a Palermo, dedicato proprio a questa nuova forma di attivita’, il cui modello siciliano ha fatto da apripista. “Con questo accordo – spiegano i vertici regionali di Cna Sicilia, il presidente Nello Battiato, e il segretario, Piero Giglione – le numerose imprese da noi rappresentate nella filiera dell’artigianato legato al turismo, una volta completato l’iter che le riconoscera’ ‘host’, potranno farsi conoscere dagli oltre 300 milioni di membri della community del portale”. Per Alessandro Tommasi, Public Policy Airbnb Italia, “la collaborazione con Cna e’ un veicolo importante per promuovere ulteriormente le eccellenze nel mondo e supportare le attivita’ locali del territorio”. E tra pochi giorni, lo stesso Tommasi e una delegazione della Cna Sicilia, composta da Giglione e dal presidente regionale Cna Turismo e Commercio Francesco Di Natale, si incontreranno a Roma per un’altra tappa importante. “Ci vedremo nella Capitale, assieme al coordinatore nazionale Cna Turismo e Commercio, Cristiano Tomei – annuncia il segretario regionale – per rendere subito operativo, in ambito siciliano, l’accordo gia’ definito. Si tratta di un passaggio di grande rilevanza dal momento che Cna Sicilia, attraverso la propria struttura, andra’ a gestire, per il territorio di competenza, la sezione dedicata al turismo esperienziale, proposta all’interno del portale di Airbnb, che raccogliera’ tutte le offerte provenienti dalle citta’ e dai vari angoli e borghi della nostra meravigliosa terra”.