Mafia, processo Hermes 2: condannati 11 uomini vicini a Matteo Messina Denaro

Il Gup Maria Cristina Sala ha condannato 11 dei 13 imputati del processo nato dall’operazione Hermes 2 nella quale finirono in manette alcune persone ritenute vicine al boss latitante Matteo Messina Denaro. Queste le condanne: 14 anni a Carlo Antonio Loretta e 7 anni e 8 mesi a Giuseppe Loretta, accusati di mMafia e attribuzione fittizia di quote della societa’ Mestra Srl; 3 anni e 8 mesi ha avuto Epifanio Agate, figlio del boss Mariano, che era accusato di intestazione fittizia di beni a terzi (quote delle societa’ “My Land” e “Fishmar” con sede a Mazara del Vallo). Ha avuto 1 anno e 8 mesi il presunto prestanome Rachele Francaviglia, 10 mesi per Natalia Ostashko, un anno e 4 mesi per Nicolo’ Passalacqua, due anni per Angelo Castelli, due anni per Grazia Maria Vassallo e Vita Anna Pellegrino, dieci mesi per Francesco Mangiaracina, un anno e sei mesi per Filippo Siragusa. Assolti Andrea Alessandrino e Paola Bonomo.