Mafia, pentito: boss ‘ndrangheta tra assassini del generale Dalla Chiesa

Un nuovo collaboratore di giustizia, Simone Canale, chiama in causa la cosca Alvaro della ‘ndrangheta per l’assassinio nel 1982 a Palermo del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e della moglie Emanuela Setti Carraro. Canale, come riporta l’Ansa, ha rivelato al Pm della Dda di Reggio Calabria Giulia Pantano di avere appreso in carcere che sarebbe stato il boss Nicola Alvaro a sparare con un mitragliatore contro l’auto su cui viaggiavano il prefetto Dalla Chiesa e la moglie. Il nome di Alvaro venne fuori nell’immediatezza delle indagini, ma il boss fu prosciolto e per l’assassinio del prefetto furono condannati Benedetto ‘Nitto’ Santapaola e i componenti della ‘cupola’ palermitana. Simone Canale ha anche rivelato numerosi particolari sulle attività criminali degli Alvaro e sulle loro alleanze, in particolare con i Piromalli, indicandoli anche come responsabili dell’uccisione del boss di Gioia Tauro Rocco Molè. Le dichiarazioni di Canale sull’omicidio di Dalla Chiesa e della moglie sono state trasmesse alla Dda di Palermo.