A 50 anni dal sisma del Belìce riconoscimento a due volontarie vincenziane che aiutarono i terremotati

Tutto pronto per la Tavolata di San Giuseppe a Santa Margherita Belìce. L’appuntamento è il 18 e il 19 marzo al Teatro Sant’Alessandro. Durante l’iniziativa, promossa dai Gruppi di Volontariato Vincenziano della diocesi agrigentina coordinati dal presidente Giovanni Morreale, saranno consegnati dei riconoscimenti a due vincenziane che si sono distinte nel volontariato subito dopo il terremoto che 50 anni fa devastò il Belìce. Si tratta di Antonia Zocco, di Montevago Terme, e di Giovanna Mauceri di Santa Margherita Belìce. A consegnare i riconoscimenti saranno i sindaci Margherita La Rocca Ruvolo e Franco Valenti. Sarà ricordata con un riconoscimento alla memoria la volontaria Leonarda Di Maria, presidente del Gruppo di Volontariato Vincenziano di Montevago nel ’68, morta sotto le macerie del sisma del Belìce.