Blitz antidroga nel centro storico di Agrigento, pusher in manette

Da qualche giorno i Carabinieri della Compagnia di Agrigento impegnati nei servizi di pattuglia a piedi nel centro storico, avevano notato degli atteggiamenti sospetti di alcuni individui di origini magrebine, tra la via Empedocle e la centralissima via Atenea. Sono pertanto stati attuati dei servizi di osservazione, svolti questa volta da Carabinieri in borghese, che hanno confermato l’esistenza di movimenti sospetti, in particolare di alcuni giovani che entravano in contatto con i magrebini. E così, nelle ultime ore, è scattato il blitz. Una decina di militari dell’Arma si sono appostati lungo alcune vie del centro storico, bloccando un tunisino, già noto alle Forze dell’Ordine. Poco dopo aver iniziato la perquisizione, i sospetti si sono rivelati fondati: dalle tasche del suo giubbino sono saltate fuori 5 dosi di hashish del peso complessivo di 20 grammi e la somma contante di 200 euro, ritenuta frutto delle attività di spaccio. Per il soggetto, H.N., tunisino, 32 enne, è subito scattato l’arresto in flagranza per detenzione e di spaccio di sostanze stupefacenti. L’Autorità Giudiziaria ne ha disposto la traduzione in carcere. L’odierna attività, come viene spiegato in una nota, rientra nel quadro del potenziamento dei servizi di controllo del territorio ed in particolar modo nel centro storico del capoluogo, disposti dal Comando Provinciale Carabinieri Agrigento.