Case popolari pericolanti, entro maggio lavori ricostruzione 60 alloggi a Ribera

Inizieranno entro maggio i lavori di demolizione e ricostruzione dei 60 alloggi popolari di largo Martiri di via Fani, a Ribera. Lo ha detto stamattina Gioacchino Pontillo, commissario straordinario dello Iacp di Agrigento nel corso di un incontro con i residenti, costretti 6 anni fa a lasciare le proprie case dopo che si era scoperto che erano pericolanti perché costruite con calcestruzzo depotenziato. Malgrado la gara d’appalto sia stata regolarmente espletata, l’Istituto case popolari – come riporta l’Ansa – non ha ancora sottoscritto il contratto di affidamento dei lavori. Lungaggini burocratiche che nelle settimane scorse hanno visto i residenti bruciare per protesta le proprie tessere elettorali. Per questo appalto la Regione ha stanziato oltre 10 milioni di euro. Ma il cantiere fino ad oggi non e’ mai stato aperto.