Beni culturali in Sicilia, custodi musei sul piede di guerra: ”Urge rivisitazione sistema, domani assemblea”

I mille custodi dei musei siciliani attendono dal 2016 “indennità di turnazione, tutela e vigilanza e buoni pasto, per un totale che varia dai 3 mila ai 4 mila euro ciascuno. Somme per altro già stanziate ma non erogate a causa dei ritardi degli uffici”. Per questo motivo i lavoratori sono sul piede di guerra. Il sindacato Sadirs ha organizzato per domani mattina a Palermo, dalle 10, un’assemblea nei locali del dipartimento dei Beni culturali, in via delle Croci 8, per discutere del problema e delle iniziative da intraprendere. Saranno presenti tra gli altri Giuseppe Di Paola e Peppino Salerno del settore beni culturali del Sadirs. ”Urge una rivisitazione del sistema – hanno dichiarato i due sindacalisti all’Adnkronos – in uno dei settori che a detta di tutti dovrebbe essere da traino per questa martoriata Sicilia. A tal fine chiediamo che si instauri una sinergia tra il dipartimento Beni culturali, quello della Funzione pubblica e quello dell’Economia. Noi siamo pronti con le nostre proposte per un futuro migliore”.