Mafia, operazione Gotha 7: sequestrati 6 milioni di beni a imprenditori a Messina

Carabinieri e personale della sezione operativa delle Dia di Messina hanno sequestrato beni per 6 milioni di euro a Carmela Milone, a suo marito Domenico Giuseppe Molino e a Antonino Polito gia’ indagati nell’ambito del procedimento denominato “Gotha 7” per intestazione fittizia e trasferimento fraudolento di beni, nell’ambito di associazione mafiosa. Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Messina, Monica Marino, su richiesta della Dda della locale Procura, interessa due societa’. L Gramey Srl, riconducibile ai coniugi Molino fino a pochi anni fa affidataria di numerosi contratti d’appalto sia nel settore pubblico che privato, attraverso l’imposizione di sub appalti in suo favore, come strumento per portare a termine attivita’ estorsive da parte della famiglia mafiosa dei barcellonesi. E l’Edil Delta Srl Unipersonale impresa intestata formalmente a Antonino Polito. Sequestrati anche tre terreni di proprieta’ della famiglia Milone a Barcellona Pozzo di Gotto, un appartamento mansardato nel Comune di Cotronei, quattro autocarri per lavori edili, cinque autovetture ed un motociclo. Oltre a questi beni sono stati sottoposti a sequestro tutti i rapporti finanziari e/o titoli, prodotti o altro nella disponibilita’ di Domenico Giuseppe Molino del relativo nucleo familiare, nonche’ delle due imprese.